lunedì 6 febbraio 2012

GAZA PARKOUR AND FREE RUNNING


Milano, 1 febbraio 2012                                              

Nell'ambito del programma di "Sostegno a spazi verdi e attività sportive a Gaza" finanziato dalla Provincia di Roma presentato dal capofila Cooperativa Sociale "Eureka Primo" di Roma insieme ad una cordata di associazioni della societa' civile italiana (Un ponte per...; Assopace, Jalla Onlus, ACS) e con il contributo della Provincia di Benevento, si svolgera' nel nostro paese, lo scambio previsto con atleti palestinesi della Striscia di Gaza.

Il GAZA PARKOUR TEAM  sara' presente nelle città di Roma, Bologna, Milano, Bergamo e Palermo tra il 17 febbraio e il 5 marzo 2012.  Diversi saranno i momenti di formazione  organizzati con alcuni dei più rappresentativi esponenti del panorama italiano.

Il Parkour è una disciplina metropolitana nata in Francia agli inizi degli anni ‘80. Il nome deriva da parcours du combattant (percorso del combattente), ovvero il percorso di guerra utilizzato nell’addestramento militare proposto da Georges Hèbert, da cui ha preso ispirazione David Belle, il fondatore di questo sport.
Il concetto alla base del Parkour è spostarsi da un punto A ad un punto B nel modo più veloce, sicuro ed efficiente possibile. Per questo il traceur (o la traceuse), colui/colei che pratica Parkour, impara a diventare forte e a muoversi come se fosse acqua tra gli ostacoli. Non c’è competizione nel Parkour, l’unico avversario che un traceur ha è sè stesso. Migliorarsi, superare i propri limiti passo dopo passo, oltrepassare gli ostacoli sia fisicamente che mentalmente, tutto questo fa parte del percorso di chi pratica l’arte dello spostamento (come come viene anche chiamato il Parkour).
La striscia di Gaza è una piccola zona lungo la costa del Mediterraneo tra l’Egitto ed Israele, lunga 40km e larga 10km, in cui vivono più di 1,7 milioni di Palestinesi.                                                                   La striscia di Gaza ha una tra le maggiori percentuali di densità di popolazione al mondo.
I confini furono stabiliti nel 1948 dopo la creazione dello stato d’Israele; da allora fu occupata dall’Egitto fino al 1967 e poi passò sotto il controllo israeliano. Nel 2005 l’esercito israeliano formalmente si ritira dalla Striscia, ma di fatto continua a detenere il controllo dei confini, dello spazio aereo e di mare. La maggior parte della popolazione è composta da rifugiati fuggiti o espulsi dalle loro terre nel 1948, che vivono ancora oggi, in gran parte, negli otto campi profughi gestiti dall’ONU. Gaza City è il centro urbano più esteso, punto di riferimento commerciale ed amministrativo, gli altri centri più importanti sono Khan Younis situata nella parte centrale della striscia, e Rafah situata a sud.

Gli appuntamenti milanesi del 24 e 25 febbraio 2012 saranno curati dal Comitato Territoriale UISP di Milano, dall' ASD Parkour Milano e Csa Baraonda di Segrate. Per informazioni:

Gli appuntamenti nella città di Bergamo del 26 e 27 febbraio 2012 saranno curati da Parkour Wave e Csa Paci Paciana. Per informazioni:

Nessun commento:

Posta un commento